Due lettere per una Delibera dell’UE che sia a favore della salute dei cittadini

Mercoledì prossimo, 28 ottobre, il Parlamento Europeo voterà in sessione Plenaria a Strasburgo  la Direttiva NEC sui Limiti alle Emissioni Nazionali.

E’ un voto estremamente importante per il futuro della qualità dell’aria in Europa. Nello scorso luglio la Commissione Ambiente del Parlamento Europeo ha votato un apprezzabile rapporto per la tutela dell’aria che oggi potrebbe essere cestinato.

Per questo motivo è estremamente importante che i nostri Parlamentari, che sono più del 10% del totale, siano consapevoli delle sensibilità della parte più informata dell’opinione pubblica italiana, ovvero quella l’ambientalismo militante.

A questo proposito, l’associazione “Cittadini per l’aria” molto opportunamente ha provveduto ad inviare due documentate lettere, ovviamente subito sottoscritte dal Circolo “AmbienteScienze”. La prima ai ministri Galletti, Lorenzin, Del Rio, ai Presidenti Grasso e Boldrini , al presidente della Commissione Ambiente della Camera, Ermete Realacci, per «sottolineare l’importanza di una revisione della Direttiva NEC ambiziosa al fine di migliorare la salute e l’ambiente, e chiedere il Suo sostegno su talune raccomandazioni che consideriamo cruciali». L’altra lettera, con gli stessi contenuti, è stata spedita invece a tutti i parlamentari europei italiani.

La lettera ai membri del Governo e del parlamento italiano:

Lettera a membri del Governo e del Parlamento italiano

La lettera ai parlamentari europei  italiani:

Lettera ai parlamentari europei italianii

Pubblicato in ARIA